Aggiornamenti al libro (A.D. 2017)

Inserimenti alle pagine: 

10 (8° rigo): di Musa, San Giorgio
11 (disegno): Castel di Judica

75 (14° rigo): in Agora, dove spesso dimorò la regina Bianca, i due
95 (22° rigo): garibaldine. Gli agiri furono anche solidali con la rivolta che l’1 agosto infiammò Bronte.
102 (alla fine di*): elezioni in cui esito è ancora favorevole all’ing. Giunta. Nelle elezioni politiche del 24-25/02/2013 la Greco sarà eletta alla Camera dei Deputati nella lista del Partito Democratico e nelle elezioni amministrative del 31/05-01/06 del 2015 otterrà il mandato di Sindaco di Agira.
102 (alla fine di**): d’Arte”. Altro ritrovamento, questa volta frammenti – subito ricoperti – di una vasta area a mosaico presumibilmente greco, è della primavera 2011 nella proprietà degli eredi della famiglia Valenti oggi residenti a Venezia.
123 (3° rigo di Statue): pro-memoria inizio ‘800 del Priore Santi Fiorenza trovato dal Priore Giuseppe Morina nell’Archivio parrocchiale, consisterebbero in un “gruppo abbracciato” scoperto durante il rifacimento del pavimento del tempio sotto il quale sarebbero state riaffossate.
126 (4° rigo): lavorato, con iscrizione dove si cita Imachara, catalogata dal Salinas “bastone dell’araldo del V sec. a.C.” (caduceo).   
130 (14° rigo): raccolti da Ignazio Paternò Castello principe di Biscari
130 (18° rigo): Veutro. Egli, cui Ferdinando III affidò nel 1768 la Regia Custodia dei Valli di Noto e Demone (al principe di Torremuzza era stato affidato il Val di Mazara), inserì nel “Plano” i resti archeologici della città.
174 (25° rigo): della città. Il 18/08/2013 viene scoperto in suo onore nella piazza Europa un busto bronzeo che lo raffigura.
191 (17° rigo): e fu sepolto. Da recenti studi di R.L. Foti risulta che per la parte strutturale egli venne collaborato dal nisseno Michele Frattallone.
191 (27° rigo): vari, tutti [sempre] in argento,
191 (penultimo rigo): stata, [di recente] prima del furto del 1986,
192 (10° rigo): realizzata dalla bottega di Pietro Iuvarra nel 1652 mentre la statua marmorea della cateva risale al 1630 per opera di Mendola o Amendola grazie.
206 (19° rigo): sino ai primi anni ’70

219 (12° rigo): Gerosolimitano), una statua di S. Gaetano da Thiene
264 (1° rigo): (domenicana), Carmelina Alaimo (salesiana), e
274 (ultimo rigo): inverso” e agiografo con “Filippo d’Agira”),
288 (6° rigo): Sant’Orsola), e il centro Territoriale-Scuola serale.

293 (dopo il 10° rigo): … Nel settembre 2017 la concomitanza del riconoscimento dello status urbano di “città” firmato dal Presidente della Repubblica, l’inaugurazione a S. Maria Maggiore del Museo della civiltà contadine con la vetrina dei testi (tra cui anche la recente narrativa di Salvatore Rocca) degli scrittori agiri e lo svolgimento della Giornata di cultura ebraica davanti all’Aron custodito al SS. Salvatore, fanno ben sperare per una accelerazione nella ripresa identitaria della sua gente.
322 (quint’ultimo rigo): di S. Filippo (il Diacono, per l’esattezza),
349 (19° rigo): Frazzanò, [Cagliano] Gagliano Castelferrato,
349 (27° rigo): Ortigia. Atto notarile del 10 febbraio 1642 e Libro dei conti della Confraternita nel 1657 e nel 1658 ne attestano invece una “effigie” e la celebrazione della festa nella chiesa S. Oliva di Alcamo dove era noto come S. Filippo Argirione. A Modica gli è stata intestata una contrada e il suo culto è presente, oltre che in Basilicata e nei pressi di Lagonegro, anche in Macedonia e in Palestina.
349 (31° rigo): Sclafani Bagni, Siracusa),
350 (3° rigo): Savoca). All’uscita verso monte di Piedimonte Etneo, sulla S.S.120, lato destro, c’è anche una via intitolata “Albero di S. Filippo”.
351 (15° rigo): risonanza [tre] tra le tifoserie.
380 (ultimo rigo): 78 diventa 378
386 (14° rigo): “Obiettivo”,“Incontri”,“Il Provinciale”,
386 (quint’ultimo rigo): N. Rosalia, G. Sammartino,

386 (18° rigo): F. Brancato, N. Bucari,
400 (prima di In preparazione):
-          NKONTRU KÎ STUDENTI PI PARRARI DI AJRA, Liceu Lingustiku “M.L. King”, Ajra 13 frivaru 2010.
-          AUTORI SICILIANI NELLA LETTERATURA: SCELTE DI COMUNICAZIONE LINGUISTICA, kunfirenza pa “Sucità Siciliana Amicizia tra i Populi” ô “Biotos”, Palermu, 29 aprili 2010.
-          CIMINNA IERI E OGGI, prisintazioni du libru di E. Paladinu, Ciminna, 30 aprili 2010.
-          CULTO E CHIESE DI FILIPPO IL NERO, kunfirenza, Kalatabianu, 21 maiu 2010.
-          BUDDITTINU SUCALI ‹‹DU KRIVU ››, n. 19, paj. 16, Palermu, 24 jugnettu 2010.
-          PRIFAZIONI Ô LIBRU DI ROSEMARIE TASCA D’ALMERITA ‹‹KI NIKKI-NAKKI››, ad. Abadissa, Palermu, nuvemmiri 2010.
-          PRIFAZIONI Ô LIBRU DI ENZU BARBERA ‹‹LEONFORTE IN CAMICIA NERA E FAZZOLETTO ROSSO››, dicemmiri 2011 (prisintati na l’aula magna da scola “Verga” di Linforti u 3 innaru 2013).
-          SITU ‹‹WWW.LINGUASICILIANA.COM›› nsemi a Christian Nielsen , Kupinagini, maiu 2012 (ntigratu ô 2017).
-          LA CARTA DELLA CULTURA di Abadissa-Kasamentu, ntirventu ô Stitutu Platone, Palermu, 28 jugnu 2012.
-          PRISINTAZIONI DU LIBRU DI KUNCETTA CIMINU ‹‹IN VIAGGIO CON NONNA››, Sala jalla du Palazzu riali di Palermu, 24 jugnettu 2012.
-          PRIFAZIONI Ô LIBRU DI KUNCETTA CIMINU ‹‹IL MIO MONDO OFFESO››, dicemmiri 2012 (prisintatu nâ Sala Marturanu du Palazzu Kumitini di Palermu, 5 aprili 2013).
-          LITTRA APERTA A ‹‹VIVEVAMO DI IDEALI›› DI PINU SAMMARTINU, Nissuria, frivaru 2013.
-          STORIA DI KARRITTERI, ntirvista a “46 Chanel 1″, Palermu, 13 aprili 2013.
-          UN SOGNO POSSIBILE, nâ rivista ‹‹Tavi›› du Lions club di Linforti, aprili 2013.
-          ANEDUTI PA LINGUA SICILIANA, kunfirenza a vidda Pantiddiria, Palermu, 19 maiu 2013.
-          LA REGIONE SICILIANA SCHIAVA PSICOLOGICA DEL REGNUM SICILIAE, nâ rivista ‹‹Tavi›› du Lions club di Linforti, marzu 2014.
-          FEDERICO II E LA SUA EREDITÀ POLITICA IN FEDERICO III, nâ rivista ‹‹Tavi›› du Lions club di Linforti, marzu 2015.
-          LA LINGUA SICILIANA ATTRAVERSO LA SAGGEZZA POPOLARE (XX adizioni “Panormus 2014″), paj. 64 fumittati, Palermu, jugnettu 2015.
-          VIAGGIO DI UN SICILIANO… (contenente … tra LE TERRE DI SICILIA, … nella MEMORIA DI UN FANTASMA, … da DON FULI’, … in VOX POPULI PERCORSO NEL SICULO PENSIERO), paj. 144, ad. Abbadessa, Palermu, austu 2015.
-          CONVERSAZIONE SULLA IDENTITÀ SICILIANA, nô Centru diurnu di l’ijeni dâ saluti mintali, Palermu, 12 nuvemmiri 2015.
-          PRIFAZIONI ô LIBRU ‹‹CRONACHETTE DEL MIO PAESE›› DI NEDDU XUTU, a.d. Eunu, Linforti, nuvemmiri 2015 (e so prisintazioni iornu 27 du stissu misi ô Cirkulu di Kumpagnia di dda cità).
-          L’IDIOMA SICILIANO AL GIORNO D’OGGI, nâ “Sucità Siciliana Amicizia tra i Populi” ô Stitutu Platoni, Palermu, 21 innaru 2016.
-          VECHI E PICCOTTI, recita nsemi a Sarvu Piparu ô tiatru Pistalozzi-Cavour di Palermu, 5 frivaru 2016.
-          IL REGNO DI SICILIA AL FEMMINILE, nâ rivista ‹‹Tavi›› du Lions club di Linforti, jugnu 2016.

-          UP’N’  VISITA LA SICILIA, Serlet project, Strasburgo, jugnu 2016.

-          DAI LESTRIGONI AI SICILIANI, nâ “Sucità Siciliana Amicizia tra i Populi” ô Stitutu Platoni, Palermu, 20 uttuviri 2016.

-          L’ARTE DOLCIARIA IN SICILIA, nâ rivista ‹‹Tavi›› du Lions Club di Linforti, aprili 2017.

-          CALENDARIO CULTURALE SICILIANO STORICO-LETTERARIO E AGIO-PAREMIOGRAFICO 2018, Libera Università Popolare ‹‹Leonardo da Vinci››, Palermu, dicemmiri 2017.


400 (dopo di In preparazione in sostituzione di quelli là segnati):
-          FAVULI E MUTTI CI N’ENI PI TUTTI (serie di articoli per la revista “Pit”).
-          IL SICILIANO “AB OVO” (per un incontro al “Rotary Club”).
-          STORIA, ETNOLOGIA, GLOTTOGRAFIA E AMBIENTE (per la Scuola).
-          A SCUOLA DI SICILIANO (corso di “Glottografia siciliana” per la televisione).
-          100 ANTICHI ADAGI SICILIANI (per Palermo capitale della cultura).
-          SICILY AN HISTORY (riduzione in inglese della storia siciliana).
-          PRIFAZIONI Ô LIBRU ‹‹L’AFFAIRE IBAN›› DI KUNCETTA CIMINO (prucessu n’kursu).

-          Il SICILIANO, UNA LINGUA LETTERARIA D’ECCELLENZA (per ‹‹Tavi›› del Lions Club).
418 (quint’ultimo rigo): resti fossili [vegetali] animali nell’area
420 (ultimo rigo): Nel novembre del 2012 la Giunta di Leoluca Orlando lo chiama a fare parte del Collegio di professionisti collaboratori esterni dalla XIX edizione in poi del progetto “Palermo apre le porte” e nel Gruppo di consulenti culturali di supporto. Nel dicembre dello stesso anno, quale esperto della lingua siciliana, viene chiamato a fare parte dell’italo-franco-ispano-greco Progetto Pilota Educativo-Linguistico-Turistico “S.E.R.L.E.T.” presentato dalla alcamese “LinguaPiù” nell’ambito della Azione “AC2 Progetti multilaterali” promossa dalla Unione Europea per il programma LLP – Apprendimento permanente – Priorità strategiche 2013.
Quindi, nel, 2014 Teresa Armetta lo coinvolge nella veste di consulente linguistico per la “Kademia du civu sicilianu” – facendogli anche fare la presentazione di “SiciliaSi” – e Addam Darawsha nelle attività della “Consultà delle Culture” per il Comune di Palermo. Sono del 2015 il Premio literary Award “Rosa Morettino” assegnatogli per il suo ‹‹Viaggio di un siciliano››, l’affidamento della Vice-presidenza onoraria della casa editrice “Abbadessa” e l’incarico della docenza di “Cultura Siciliana” alla libera Uniiversità Popolare “Leonardo da Vinci” di Palermo. L’alba del 2016 lo vede collaborare per la purezza linguistica della cantante Sacra Cappello per una ipotesi di “Progetto Scuola” e con l’attore Salvo Piparo in “Vechi e piccotti”.
Oggi sta preparando una serie di conversazioni sulla lingua siciliana e sulla sua storia che andranno in onda sul digitale terrestre. 

428 (6° rigo):  il Servizio certificazioni [certificazioni] CITES
428 (7° rigo):  Sicilia, [e] quello
428 (8° rigo):  istituzionale; infine, dall’agosto 2010 al 31 luglio 2011 – ultimo giorno di servizio nella pubblica amministrazione per messa in quiescenza – sono stato nominato capo dell’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Catania a nome del quale sono stato di diritto nei Comitati esecutivi degli Enti Parco “Etna”, “Nebrodi” e “Alcantara”.
443 (42° rigo):  sociale [7]. 241,298.
464 (11° rigo):  mosaici. 106, 122, 125, 129.
467 (2° rigo di STATUE DI SANTI):  Addolorata: a S. Agostino. 237, 306.-